LIBERA-MENTE

“Folle Chi parla Alla Luna stolto chi non le Da

Ascolto!”

Parlare alla luna e alle stelle è da folli secondo molti, non per me! Ma non sempre la luna e le stelle hanno dei consigli da dare e forse non è al cielo che dobbiamo rivolgere i nostri pensieri, le stelle avranno anche una luce speciale ma non parlano e non dicono e forse non hanno neppure le orecchie, nel cielo puoi solo vedere delle immagini unendo i punti ma i suoni, quelli bisogna cercarli altrove…

così a volte mi trovo da un lato del tavolo ed ho gli occhi puntati di chi sta pensando:

“oh ma che dice questo!? -Ma dove vuole arrivare!?”

Ed io e mi sento in un talk show, di quelli in cui devi rispondere a delle domande che riguardano tutti ma di cui in qualche modo puoi raccontare solo il tuo punto di vista.. che poi di fatto nessuno ti ha chiesto nulla di preciso ma tu hai attaccato un pippone come se quel monologo dovesse servire ad aiutare gli altri e solo a conclusione di tutto realizzi che hai appena detto a te stesso di fare qualcosa che anche se la tua mente aveva già prodotto quell’idea, finché non la dici non potrai mai ascoltarla!

…così parlando parlando trovi risposte alle tue domande…

E in questa notte di inizio giugno mi accorgo quanto è prezioso il nostro approccio alla vita… quante delle cose che ci accadono positivamente e non, dipendono dal nostro mood o dalla predisposizione!

Come se per farsi abbracciare fosse necessario snodare le braccia annodate tra loro conserte! Il primo step per un abbraccio è allargare le braccia per accoglierlo!!! E cosi é anche la vita! finchè resti a fissarla con le braccia conserte le sarà difficile abbracciarti e sorprenderti… quindi a chi afferma “PIUTTOSTO NIENTE” io rispondo: “Pittutosto che niente, meglio piuttosto ! “ e non mi stancheró mai di dirlo.. perché anche se a volte ci sentiamo sconfitti e senza forza abbiamo un arma da impugnare e da cui ricominciare.. un primo passo da compiere per un cammino infinito, un appiglio per arrampicarsi fino alla cima… anche chi ha perso tutto e non ha più niente potrà ricominciare dalla propria libertà!

“Parola magica, mettila in pratica, senti che bella è..quant’è difficile, non si ferma mai, non si riposa mai, Ha mille rughe ma è sempre giovane, Ha cicatrici qua, ferite aperte là, Ma se ti tocca lei ti guarirà, Ha labbra morbide, braccia fortissime…E se ti abbraccia ti libererà…….. viva la libertà!!viva la libertá!! “

Quanto è stata strumentalizzata questa canzone! Cantarla é un inno alla vita! Se la sentissi cantare a mio padre, non mi passerebbe per la testa che vuol lasciare mia madre!! Eppure le malelingue maliziose e senza futuro hanno colorato la parola più bella che abbiamo dopo PACE e AMORE con i colori della malizia e del pregiudizio, e la libertà deturpata della leggerezza che solo a pronunciarla si percepisce è stata appesantita da pensieri di antimoralità, che offendono prima e scoraggiano poi….

In fondo la libertà è come il vento, fluttuosa come il suono della sua pronuncia… le linee sottili che dividono il bene e il male, gli strumenti giusti nelle mani sbagliate…

“La libertà di pensare e non la libertà di fare…basterebbe anche la sola libertà di poter sognare….”

Riconosco che è un tema delicato, ognuno a suo modo, la libertà è preziosamente soggettiva e racchiude all’interno del suo concetto stesso, emozioni indescrivibili, ma che in molti strumentalizzano, associandola al lucro, alla trasgressione, al delinquere e alla libertà di non adempiere ai doveri…

Attenzione!! quando parliamo di libertà, non è soltanto quella di scappare da una prigione o di raggirare un qualcosa che vincola; la libertà è il semplice fatto di poter desiderare qualcosa che non si ha o che si vorrebbe, o solo per il gusto di sognare, essere liberi da barriere mentali, spesso intangibili!!! io vorrei che ognuno di noi fosse libero di esprimere il proprio giudizio, il proprio punto di vista! la vera libertà è poter indossare ciò che meglio ti rappresenta.. essere felici e liberi di esserlo!

Di poter sognare di girare il mondo ed essere liberi di tornare quando si vuole, di poter piangere, ridere, di sedersi, correre quando lo si desidera, la vera libertà non è avere tutto ciò che si desidera, ma poter desiderare tutto ciò che si vuole….. o semplicemente la libertà di essere appunto se stessi…

Così tra le strade affollate dì Tokyo quando un ragazzo alza le mani al cielo cantando “ viva la libertà “ non chiede di poter avere di più di ciò che ha o che ha avuto… non invoca qualche Dio per avere nel garage macchine di lusso, conti in banca a più cifre e nel letto Donne perfette…, ma ringrazia ogni giorno la vita, perché con curiosità e libertà si può fare il giro del mondo pur restando nel proprio letto!

E quando con le mani al cielo si canta “ viva la libertà “ lo si fa nel rispetto di chi è meno fortunato di noi, o ha dato la propria vita per renderci liberi da dittature e soprusi…è a loro che si pensa guardando il cielo di Tokyo e a nient’altro!!

Chiudo come ho cominciato: “ FOLLE CHI PARLA ALLA LUNA, STOLTO CHI NON LE DA ASCOLTO…”

Colonna sonora : VIVA LA LIBERTÀ – LORENZO Cherubini Jovanotti

Link : https://youtu.be/7ZR_nM-42JE
Luogo : fisicamente nel Loft AE ma di fatto liberamente in giro!

Data: tre giugno quasi quattro duemiladiciannove ore quattro am e quindici

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...