NE VALE LA PENNA…

Bisogna sempre porsi la domanda…

“Ne vale la pena?”

Questa volta la risposta è

“SI! Ne è valsa la penna!!!!!!“ ( che sia una bic o un osama, una penna di fagiano o di pappagallo…. )

Nella vita bisogna sempre metterci la faccia… in tutto ciò che si fa….almeno questo è quello che m’hanno sempre suggerito……

Metterci la faccia vuol dire esporsi e non aver timore di essere se stessi, vuol dire fare le cose seriamente….e per fare le cose seriamente non è detto che non si possa farlo sorridendo …. si possono scalare le montagne fischiettando..e si può cadere giù da un burrone con in aria seriosa! Stabilita la differenza tra serio e serioso, posso dire con certezza che preferisco di gran lunga chi ridendo e scherzando affronta la vita con entusiasmo e determinazione.. diffido invece da chi si prende troppo sul serio…

“ Non si giudica un libro dalla copertina “ dicevano…. ma non venite a dirmi che la prima impressione non ha mai condizionato la vostra valutazione di una persona appena incontrata…… ci si gioca tutto nel primo impatto…e non abbiamo mai una seconda occasione per fare una buona prima impressione…

sembra tutto molto semplice ma talvolta distinguere uno shock da uno chic è davvero impossibile soprattutto quando si va oltre quello che vedono gli occhi…..

così ti ritrovi a condividere delle esperienze, con perfetti sconosciuti e la tua vita si interseca con quella di altra gente che mai avresti pensato di conoscere….anche se solo per poche ore entri in sinergia e tutto sembra molto naturale, come se facessero parte della tua vita praticamente da sempre…

facce e visi che risaltano ed esaltano…che li vedi per la prima volta e diventano già familiari.. complici e sinceri…di due poli opposti, gli eccessi, gli estremi….accomunati dalla semplicità e dalla genuinità…

Visi puliti e puri, dagli occhi che ridono..così pieni di luce da non avere ombra alcuna, e anche se in pieno carnevale, sinceri e privi di maschere…

Così in quella da me definita “ la settimana più bella di questo duemiladiciannove..” anche se a riguardo qualche mosca bianca ha avuto da ridire… concentro la mia attenzione su nuove Amicizie e tante espressioni incontrate negli ultimi giorni proprio nella capitale…

Niente a che vedere con le emoticon, faccine di whatsapp, tag, facetime e filtri…

Una settimana ad immagazzinare visi veri e farli miei per sempre……

Tra le varie cose che la mia mente ha memorizzato c’è il viso dei genitori felici che portano per mano i loro piccoli travestiti da supereroi in miniatura e piccole principesse…a carnevale i ruoli si invertono di continuo e non distingui chi è l’eroe se il padre o il figlio…. in quelle espressioni tanta energia, amore e spensieratezza…

Poi la felicità nei loro occhi esplode in un lancio di coriandoli che ferma il tempo tra un pugno di minuscoli frammenti di fogli colorati…così la bellezza e la purezza diventa la maschera più bella…..

il viso di chi lancia una moneta in una fontana ha un espressione completamente diverso da ogni tipo di viso incrociato in ogni posto del mondo…imparagonabile con l’espressione di chi impugna la stessa moneta per grattare la fortuna….e così spalle a una delle fontane più belle del mondo, con gli occhi socchiusi ed il capo rivolto verso l’alto, smorzando un sorriso, lanciano alle loro spalle una moneta in cambio di un desiderio da avverare….mentre i muscoli del viso danno vita ad un espressione di speranza e di desiderio…..

avrei voluto avere degli occhiali magici per trasformare ogni moneta in un desiderio per poterli vedere sospesi nell’aria come coriandoli…

Ora il sole va via ed io devo alzarmi da questa enorme scala misteriosa e ritornare nell’ombra…con in pugno non coriandoli o monete ma una penna e tanti ricordi e nel cuore il viso della gente a cui ho regalato sorrisi ed abbracci in una esperienza indimenticabile….

dedico questo articolo a chi mi ha accolto in un abbraccio e in particolare al mio Amico di penna….perché è da lì che ha inizio questa bella storia… ringrazio prima te..e poi tutti gli Amici conosciuti nelle “terre desolate “ terribilmente CHIC e meravigliosamente SHOCK..

Luogo e data : Piazza di Spagna, 15:47 del 3 marzo 2019

Colonna sonora : Adiemus – Karl Jenkins

Un pensiero su “NE VALE LA PENNA…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...